Set 06

Il Futuro

Destino "raffreddato" sia per Saab che per SAAB|news (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Destino di un portale…

Eccoci nuovamente pronti a pubblicare un nuovo articolo dopo un lungo mese di pausa. In questo caldissimo Agosto concluso da poco le news sul brand scandinavo Saab non sono state delle migliori e dopo aver seguito questo iconico marchio per diverso tempo non ne siamo affatto sorpresi. Nuovi impegni lavorativi dei membri del nostro Staff hanno “deviato” l’attenzione quasi maniacale per questa casa automoblistica, che nel bene o nel male abbiamo accompagnato per diversi anni. Il nostro lavoro a partire da oggi non sarà più così aggiornato e il nostro stesso portale SAAB|news (considerando anche i suoi canali collegati) non sarà aggiornato ora dopo ora, giorno dopo giorno. Le news sul marchio si fanno settimana dopo settimana sempre più frammentarie ed i nostri stessi “inviati” sul posto ci confermano che anche in Svezia si è ormai compreso che Saab non sarà più come prima, il futuro del marchio Saab sarà sempre più legato all’automotive elettrico e se National Electric Vehicle Sweden Nevs doveva rappresentare solo il nome di una società proprietaria dello storico marchio si sta iniziando a ipotizzare un futuro automotive privo sia del classico Grifone che dello stesso brand Saab. Rimpiangere il passato non è certo il modo migliore per guardare al futuro e noi stessi abbiamo sempre cercato di vedere il lato positivo di ogni situazione, ma questa intricata vicenda, che sembra non avere mai fine, lascerà sul campo numerosi “feriti”. Se le prime previsioni saranno confermate anche questo blog indipendente dovrà cambiare nome e se ciò succederà non sarà indolore, l’iconicità, la storicità e numerosi altri aggettivi che solo gli appassionati ed i proprietari di questo marchio possono comprendere saranno difficili da cancellare e fortunatamente anche nella nostra penisola ci sono Club monomarca che potranno rilanciare ai posteri quanto questo produttore scandinavo sia stato davvero importante nel panorama automotive internazionale. Questo articolo quindi non vuole essere un addio, ma solo un piccolo arrivederci, sperando sempre (perché proprio la speranza è l’ultima a morire) che il prossimo futuro riserbi un miglior destino a Saab e che le strade del nostro vecchio continente possano nuovamente riempirsi delle vetture made in Trollhättan.

Arrivederci

Staff SAAB|news