Ott 12

Il Grifone non sarà più di Saab

Un immagine simbolica che mostra lo storico Grifone Saab cancellato da un dealer Svedese (Photo Credit: Ttela.se)

Destino già confermato…

In precedenza diversi mass media avevano puntato l’attenzione sul futuro dello storico simbolo Saab, il Grifone, e solo in questi giorni, dopo diversi mesi sembrano spuntare nuovi dettagli sul destino del marchio. Il simbolo del Grifone non è stato rilasciato da Scania Ab e dal Saab Group Ab al nuovo proprietario di Saab, il Consorzio Elettrico Nevs, come ormai sanno tutti gli appassionati, ma le intenzioni del Consorzio erano ben altre. Nevs dopo aver acquistato la società scandinava ha scelto di seguire la “linea” tracciata dal suo precedente proprietario il Presidente e Ceo Mr. Victor Muller che aveva deciso di abbandonare lo storico marchio per un nuovo logo capace di rilanciare la storia aziendale del brand. A chiarire meglio questa nuova versione della vicenda è stata la testata Just-Auto che intervistando recentemente il manager olandese Mr. Muller ha raccolto queste dichiarazioni “Volevo tornare al logo di un aereo stilizzato” ha esordito il manager che incalzato dalla testata Americana ha proseguito “Il Grifone era di proprietà di Scania Ab e non volevo condividere il logo con un’altra azienda, volevo sostituire lo storico marchio con un nuovo bellissimo simbolo” descrivendo finalmente in modo chiaro le ultime scelte stilistiche apportate sugli ultimi modelli prodotti che già su diversi particolari non presentavano più lo storico Grifone abbandonato per il nome “Saab”. Il destino dello storico Grifone rimane quindi nelle mani di Scania e del Saab Group, ma la sparizione nel settore automotive non si deve al nuovo proprietario Nevs, bensì alla scelta aziendale tracciata in precedenza dall’ex proprietario. Scelta su cui Nevs poteva certamente impuntarsi, ma forse proprio questa “nuova era” dell’automobilismo scandinavo doveva delinearsi con una rottura quasi completa con il passato ed un nuovo logo aziendale lo celebra chiaramente. Scelta convincente? Lasciamo come sempre l’ultima parola ai nostri lettori e Buon fine settimana…