«

»

Feb 01

SAAB|news

La nuova Saab prodotta in Svezia ed in Cina

Una foto di repertorio scattata al Presidente di Nevs Mr. Karl-Erling Trogen nello stabilimento Saab in Svezia (Photo Credit: Ttela.se)

Accordi asiatici…

Alcuni progetti ancora in via di definizione ci hanno operato di lavoro e non abbiamo potuto aggiornarVi in maniera dettaglia e puntuale, ma questo comunicato stampa rilasciato la metà dello scorso mese non poteva non essere pubblicato e con imperdonabile ritardo vogliamo proporVi la press release rilasciata dal proprietario di Saab, il Consorzio Elettrico Nevs che si conferma sempre più attento alle potenzialità economiche e commerciali del territorio Asiatico. La produzione e lo sviluppo dei nuovi prodotti Saab rimangono in Svezia, ma è già stato previsto un nuovo stabilimento in Cina, capace di soddisfare le richieste dell’area Asiatica. Gran parte dei fedelissimi fans storceranno il naso a questa notizia (e non nascondiamo che perfino noi abbiamo inizialmente faticato ad accettare tale scelta), ma è pur vero che i dazi doganali e la burocrazia Cinese non vedono di buon occhio i prodotti Esteri, pertanto una scelta economica e produttiva in tal senso non può che essere logica e più che motivata come potrete riconoscere nel seguente comunicato.

Qingdao diventa il gateway strategico di Nevs in Cina

Nevs ha siglato una partnership a lungo termine con Qingdao nella Provincia dello Shandong in Cina. Qingdao investe inizialmente 2 Miliardi di Corone Svedesi, ottenendo così il 22% della proprietà di Nevs attraverso l’emissione di azioni dirette. Ulteriori investimenti saranno effettuati con joint venture in Cina. Nevs ha sede a Trollhättan in Svezia, dove si trova la sede di Sviluppo e Produzione dei prodotti Nevs. Gli investimenti di Qingdao saranno effettuati successivamente all’annuncio ufficiale e tale accordo fornisce a Nevs sia un investitore finanziariamente stabile, sia un partner commerciale capace di dare l’accesso ad un mercato chiave per il Consorzio Elettrico. La società di investimento Qingdao Qingbo Investment Co. Ltd. ha firmato un contratto con la casa madre Nevs National Electric Vehicle Sweden Ab. “Questo accordo fornisce risorse finanziarie che costituiscono un importante contributo per consentire l’attuazione del piano industriale di Nevs” ha affermato il Presidente di Nevs Mr. Karl-Erling Trogen. “Qingdao è un partner strategico per la Cina, una nazione davvero importante per il settore dove operiamo” ha dichiarato Mr. Johan Jiang Kai Proprietario e Ceo di Nevs. “I veicoli basati su nuove fonti di energia sono il futuro. Qingdao vuole prendere parte attiva a questa evoluzione” ha affermato Mr. Zhang Xingi Sindaco di Qingdao.

Trollhättan è il quartier generale di Nevs e proprio in Svezia sono presenti i Reparti di Sviluppo e Produzione, ma la Cina è un mercato chiave con un grande potenziale per i veicoli Saab. Qingdao è destinata a diventare l’hub degli sforzi Nevs “Il mercato cinese sarà rifornito grazie a Qingdao, il che significa che le esportazioni di Saab saranno accolte dal porto di Qingdao che si trova in una posizione strategica sulla costa orientale cinese. Poiché la produzione nello stabilimento di Trollhättan raggiungerà la capacità massima, è stata prevista la creazione di un impianto di produzione complementare proprio a Qingdao. Il comune di Qingdao ha una popolazione di circa Nove Milioni di abitanti, mentre quasi 100 Milioni di persone vivono nella Provincia dello Shandong. Il Comune di Qingdao è un grande acquirente di autovetture, compresi i veicoli alimentati da fonti alternative come quelli elettrici. L’investimento di Nevs è un passo importante per garantire l’accesso della Regione Asiatica ai veicoli elettrici, e permetterà la costruzione di una struttura industriale chiave per il futuro.

Il 31 Agosto 2012, Nevs ha acquisito le principali attività dei beni di Saab Automobile Ab, e studia attualmente la possibilità di iniziare la produzione del presente modello Saab 9-3 nella seconda metà del 2013. Il primo modello elettrico è previsto per i primi mesi del 2014. Nel mese di Ottobre 2012, una consociata in Cina di Nevs ha aperto uno stabilimento a Pechino per la produzione di batterie ad alto rendimento per il settore automotive.

10 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. GIAMPY

    SE NEL 2013 LA NUOVA 93 CON MOTORE TERMICO SARA’ INSERITA NUOVAMENTE A LISTINO, VEDREMO UN VERO SPIRAGLIO DI LUCE NELLA RINASCITA DELLA GRANDE SAAB.
     

  2. francesco

    speriamo che questa sia la volta giusta, se i nuovo modelli elettrici sapranno mantenere l’inteligente originalità che ha sempre contraddisitinto il marchio saab, vedremo rinascere questo splendido marchio, oserei dire anche più forte di prima, perchè il futuro è elettrico.
    sono felice anche di rivedere la 9.3 che se commercializzata al giusto prezzo ha ancora molto da dire, come d’altronde dimostrano diversi esempi della concorrenza (vedi volvo v40, o modelli di costruttori francesi).
    io personalmente non disdegnerei anche possibili collaborazioni europee… oggi in europa il gruppo nissan-renault è molto agguerrito in fatto di elettrico, forse al gruppo PSA (peugeot-citroen) non dispiacerebbe avere un futuro patner forte nel settore elettrico, per giunta pronto ad invadere l’enorme mercato cinese, in cambio Saab potrebbe derivare un paio di nuovi modelli con motore endotermico prendedo a piene mani negli ottimi proggetti PSA….
    basta avere le idee giuste…. i soldi si trovano sempre!
    forza saab, io intanto dopo aver lasciato una 9.3 2.2 tdi arc nel 2010, oggi ho deciso di riprendermene una altra, perchè in tre anni e una new megane, una 159 2.4 e una new micra, la mia 9.3 mi manca sempre…. e questa volta una aero ttid non me la toglie nessuno!

  3. Enzo051

    Salve è con piacere vedere notizie nuove ,la mia felicità è rivedere la rinascita SAAB. Personalmente o cercato notizie  vi posso inviare il nuovo sito web SAAB    
    http://www.saabcars.com

  4. Enzo051

    Dimenticavo , l attenzione al sito web va alla scritta Saab cambiando colore rispecchia le  quattro stagioni veramente un ottimo inizio complimenti a Nev. 

  5. Giampy77
    Giampy77

    Ho visitato il sito indicato da Enzo051, interessante vedere il nuovo inizio. Spero ora nella nuova 93 con motore termico e il suo inserimento finalmente dopo mesi a listino. Il quadro sarebbe veramente completo per tutti noi che aspetiamo con ansia il rilancio della grande SAAB.

  6. Umberto

    Saro’ incarognito contro questo pseudo consorzio che ha mandato definitivamente a morire le nostre “vere saab”, ma qualcuno riesce a spiegarmi come mai tutti i costruttori mondiali rallentano gli investimenti sull’elettrico e questi pensano di vivere di solo elettrico?
    Costruttori europei che chiudono stabilimenti dedicati all’elettrico (peugeot e citroen), mitsubishi che non sa più dove stoccare le sue elettriche, gm che rivede costantemente al ribasso la sua produzione dell’elettrica…………..etc etc notizie simili ci sono tutti i mesi da tutte le parti.
    Saro’ pessimista ma io intravedo solo l’ennesima agonia, l’ennesima sputtanata e poi diciamocelo chiaramente una macchina a batteria può essere tutto tranne che una SAAB e che caxxo !!!

  7. drisco

    Umberto quello che dici ha del vero, anche se è difficile dire quali sono le reali evoluzioni dell’elettrico nei prossimi 4-6 anni, tantè che prevedere versioni termiche sarebbe auspicabile, torvo comunque che una saab elettrica sarebbe sicuramente uan saab, vedi le prestazioni delle Tesla…. una saab con quei numeri sarebbe e come uan grande saab.

  8. Umberto

    Caro Drisco apprezzo il tuo ottimismo, ma se non sbaglio il progetto tesla continua ad andare avanti solo grazie ai contributi del governo americano, è un progetto che da  solo non sviluppa utili, in passato hanno dovuto bloccare la produzione per mancanza di liquidità e i nuovi progetti sono congelati!!!
    Perdona ma se qualcuno osa accostare denominazioni tipo AERO, VIGGEN, TURBO X ad un motore elettrico, bhè che Dio lo strafulmini!!!
     

  9. marco

    concordo con unmberto……

  10. Luciano

    Sono un amante Saab dal 2007. Ho venduto la mia 9.3 tre anni fa e ancora oggi mi manca!
    Speriamo che il marchio riesca a riscattarsi con i nuovi proprietari. La cosa più importante però e che non deve perdere l’originalità che ha sempre avuto, lo stile inconfondibile, la serietà costruttiva e innovativa. Ecco, è proprio questo che rende il marchio diverso dalle solite, banali auto. Il denaro serve solo a finanziare un marchio; che provenga da chissà dove, non ha importanza. E allora, viva Saab.

Lascia un commento