↑ Torna a Modelli

Saab 97 Sonett II – My1966/My1969

Una stupenda foto che mostra il tre quarti anteriore della Saab 97 Sonett II (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

L’evoluzione della prima Sonett…

Nel 1965 seguendo l’idea Sonett Saab costruì due prototipi destinati poi a delineare il design e le caratteristiche riprese dalla seconda generazione Sonett. Lo storico designer Mr. Sixten Sason creò la conosciuta concept car Saab Catharina, mentre il designer Mr. Björn Karlström e l’Ingegnere Mr. Björn Andreasson in collaborazione con Mr. Walter Kern del prestigioso Massachusetts Institute of Technology mossero i loro primi passi delineando una nuova roadster chiamata Saab Mfi-13 che diventò poi la vera madre della Saab 97 o meglio nota come Sonett II. Nella primavera dell’anno successivo iniziò la produzione dei primi 25 esemplari pre-serie necessari ai test drive prima del lancio ed il suo debutto ufficiale fu al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra nel Marzo del 1966. La produzione del modello iniziò a Arlov in Svezia, precisamente nell’azienda Asj (dove fino ad allora si producevano locomotive) dove videro la luce il primo anno ben 28 esemplari, contando anche la prima pre-serie con propulsori due tempi. La prima versione della Saab 97 Sonett II una piccola coupé due posti presenta componenti, motori e telaio della conosciuta Saab 96 Montecarlo 850cc. Negli anni successivi adotterà il propulsore V4 ed ogni My porterà a diverse migliorie, ma ecco le annate in dettaglio.

Una foto che mostra una Saab 97 Sonett II mentre sfreccia in strada (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

1966 – My1967 (numeri di telaio dal 259 al 1228). Il primo anno di produzione vede la nascita di 969 unità e la piccola Sport Coupé presenta un motore tre cilindri due tempi 841cc con 60cv di potenza montato longitudinalmente, capace di uno scatto da zero a 100km/h in 12,5 secondi ed una velocità massima di 150km/h. La vettura di serie era dotata di un telaio semi/monoscocca in fibra di vetro ed acciaio, le sospensioni anteriori erano indipendenti con ammortizzatori telescopici idraulici e l’impianto frenante presentava freni a disco sull’asse anteriore e a tamburo sul posteriore. Il suo peso è di soli 660kg grazie alla carrozzeria in fibra di vetro con rinforzi in plastica che evidenziano la sua linea muscolosa. Gran parte di queste vetture sarà esportata nel Nord America e le sue prive versioni a due tempi sono certamente le più ricercate dai collezionisti Saab di tutto il mondo.

Un'autentica foto originale scattata ad una delle prime Saab 97 Sonett II prodotte (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

1967 – My1967 Nella primavera del 1967 iniziò la produzione del modello con motore V4 di derivazione Ford capace di erogare una potenza di 65cv. Tale propulsore regalò alla coupé sportiva Saab nuove prestazioni e se lo scatto da zero a 100km/h rimase di 12,5 secondi la velocità massima raggiunse i 160km/h. Il cofano fu ridisegnato per ospitare il nuovo V4 e fu modificato anche il paraurti dal 1967 con nuovi profili in gomma. Gli interni spartani ripresi dalla 96 furono rivisti e resi più eleganti grazie ad alcuni rivestimenti in legno di mogano ed una nuova strumentazione.

Una stupenda foto che mostra gli interni rivisti della Saab 97 Sonett II My1967 (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

1968 – My1969 (numeri di telaio dal 1229 al 1868). Questo My è considerato l’ultimo della Sonett II e le unità prodotte si attestano a 639, ma sono davvero pochi gli accorgimenti che la differenziano dal My precedente. Il My1969 propone nuovi copri-cerchi ed all’interno nuovi sedili con poggiatesta integrato e regolazione lombare oltre ad nuovo volante imbottito.

Un'ultima foto che mostra il tre quarti posteriore della Saab 97 Sonett II (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

Dimensioni

Interasse: 215,0cm
Lunghezza: 377,0cm
Larghezza: 144,8cm
Altezza: 116,8cm

Per ogni info, curiosità e nozione esposta nell’articolo ringraziamo il Saab Club Italia per la grandissima consulenza e professionalità dimostrata. Segnaliamo il portale ufficiale del Club: Saab Club Italia.

Saab Club Italia - Banner Ufficiale

Lascia un commento