Apr 26

SAAB|news

Documentario sull’era Spyker

Una foto scattata alle spalle di Mr. Victor Muller durante un meeting con tutti i lavoratori (Photo Credit: Saab Automobile Ab)

La Saab dal 2010 ad oggi…

Rieccoci dopo una piccola pausa con nuove news sul mondo Saab. Nei giorni scorsi l’emittente svedese Tv4 ha trasmesso sulla propria rete un accurato documentario sul marchio scandinavo Saab. Un racconto composto da diverse foto e filmati di repertorio dedicati all’era Spyker del 2010. Non sono state rilasciate novità strabilianti per chi come i nostri fedeli lettori seguono da mesi la vicenda Saab, ma hanno ridato luce al marchio di Trollhättan ed alla sua “evoluzione” in questi ultimi due anni. Il documentario che ha seguito la vicenda Saab iniziando con l’acquisizione del brand da parte del manager olandese all’inizio del 2010 si è concluso proprio con il fallimento della casa di Trollhättan, ma si è rivelato ancora interessante. Due big boss coinvolti nell’affare come l’ex Ceo del brand Mr. Jan Åke Jonsson ed il Presidente dell’Associazione Industriale dei Fornitori di componenti automobilistici Svedesi Fkg Mr. Fredrik Sidahl ancora oggi non si sono rivelati critici sull’operato di Mr. Victor Muller, ma ne hanno elogiato il lavoro effettuato per il salvataggio del brand all’inizio del 2010. Un lavoro che non ha soltanto permesso al marchio svedese di sopravvivere da una ignobile chiusura, ma che ha richiesto ingenti investimenti da parte del manager olandese, secondo quanto segnalato nel documentario realizzato e trasmesso da Tv4 Mr. Victor Muller ha perso 130 Milioni di Corone Svedesi, fondi privati del manager olandese che non appare di conseguenza come un freddo speculatore. Non sono però mancate le note dolenti e tra i diversi filmati proposti non è mancata un’intervista dell’ex Ministro Mr.s Maud Olofsson rilasciata lo scorso anno proprio sulla vicenda Saab nella quale il politico dichiarava “General Motors non permetterà a Saab di vendere vetture con la loro tecnologia in Cina in quanto General Motors sta già vendendo tali tecnologie in Cina su modelli Ford” un’affermazione assurda, visto che General Motors e Ford sono due colossi Americani diametralmente opposti, speriamo si sia trattato solo di un lapsus, ma forse questa semplice frase riesce a descrivere brutalmente quanto la vicenda Saab sia stata seguita da diverse figure sbagliate.

Apr 25

SAAB|news

Festa della Liberazione

Buona Festa della Liberazione Italiana a tutti i nostri fedeli lettori (Photo Credit: Italia.it)

Anniversario della Resistenza…

Come Vi abbiamo segnalato ieri lo Staff di SAAB|news si è concesso una piccola pausa che continuerà anche oggi 25 Aprile Festa Nazionale della Liberazione ed Anniversario della Resistenza. Sperando che tutti i nostri lettori possano godere di questa giornata di pausa lavorativa, Vi diamo appuntamento a domani per riprendere come di consueto con le news e non solo legate alla casa scandinava di Trollhättan. Appuntamento a domani quindi Giovedì 26 Aprile 2012 sempre su SAAB|news e su tutti i suoi canali tematici. Arrivederci a domani…

Staff SAAB|news

Apr 24

SAAB|news

SAAB|news si concede una pausa

Una foto scattata ad una Milano "appena sveglia" (Photo Credit: DirettaNews.it)

Arrivederci a Giovedì…

L’intero Staff di SAAB|news si concede una piccola pausa che durerà per tutta la giornata di oggi Martedì 24 e Mercoledì 25 Aprile Festa della Liberazione. Vi ridiamo appuntamento ovviamente sul nostro blog e sui suoi canali tematici Giovedì 26 Aprile per conoscere le ultime novità e non solo della vicenda Saab. Appuntamento tra soli due giorni, sperando che dopo queesta piccola pausa si possa nuovamente segnalare un futuro positivo per il marchio svedese. Arrivederci a Giovedì…

Staff SAAB|news

Apr 23

SAAB|news

La nuova intervista a Mr. Joachim Lind di Ana

Una foto scattata proprio al Ceo di Ana Mr. Joachim Lind all'interno dello showroom Saab (Photo Credit: P4 Väst)

Nuovi interessanti commenti…

La testata svedese P4 Väst ha intervistato nuovamente il Ceo di Ana Mr. Joachim Lind ed a differenza di quanto aveva descritto in passato il manager svedese il futuro non è visto così roseo per il brand svedese e per il suo principale dealer di Trollhättan. Dopo quasi quattro mesi dall’annuncio del fallimento di Saab sembra che le speranze di far ripartire la casa automobilistica da parte degli Amministratori Fallimentari non siano calate, ma non tutti sono rimasti così positivi. Mr. Joachim Lind Ceo di Ana di Trollhättan conferma a P4 Väst “Quel giorno è stato uno dei più tristi che abbia mai affrontato. Saab è davvero radicata in questo territorio e molti dei nostri clienti sono rimasti ancora fedeli a questo brand”, ma sembrano nascere i primi dubbi sul futuro del marchio da parte di Mr. Lind. “Questi ultimi mesi sono stati un vero ottovolante emotivo, giorni emozionati ed altri conditi da una tristezza palpabile. Il 19 Dicembre il giorno del Fallimento è stata davvero una giornata pesante” conferma il Ceo seduto su una delle nuove Saab 9-3 Cabrio Independence Edition completata proprio dal dealer che si è attivato per completare le ultime vetture presenti sulla linea di produzione. Lo showroom Ana è ancora pieno di Saab e al centro di questo spazio si rivela protagonista una nuovissima Saab 9-5 Sedan la prima della nuova “era Muller” che si è conclusa davvero male con una pesante bancarotta. Un fallimento causato da diversi fattori, ma tentando una breve risposta Mr. Lind afferma “La più breve risposta che si può dare è: non sono state vendute abbastanza vetture. Saab ha avuto diverse possibilità per diversi anni, ma non è mai riuscita ad ottenere volumi di vendita sufficienti. Saab ha ottenuto buoni risultati in alcuni mercati come la Svezia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, ma per il resto non ha mai raggiunto dati interessanti come in Germania, nel Sud Europa od in Asia” afferma sollevando alcune critiche “Saab dovrebbe aver fatto molte cose per adeguare la sua organizzazione, soprattutto dopo l’acquisto da parte di Spyker che voleva rendere veloce, snella e flessibile” una frase lasciata a metà che non sembra voler concludersi nel modo più positivo.

Leggi il resto »

Apr 23

SAAB|news

Nuova intervista a Mr. Ahmed Zamier

Una foto di repertorio scattata a Mr. Ahmed Zamier Presidente di Brightwell Holding (Photo credit: Ttela)

I commenti di oggi…

Dopo aver lasciato l’affare Saab Mr. Ahmed Zamier Presidente di Brightwell Holding aveva già rilasciato un intervista alla stampa, ma dopo il Fallimento del brand scandinavo ed i successivi interessi di alcuni nuovi soggetti asiatici si erano quasi “perse le tracce” del manager Turco che in questi giorni ha nuovamente espresso nuovi pareri alla consociuta testata svedese Ttela. All’inizio dell’intervista Mr. Zamier non risparmia i dettagli sui business plan turchi “Eravamo pronti ad investire ben 9 Miliardi di Corone Svedesi in Saab nei prossimi anni. General Motors poteva tranquillamente arrivare a possedere il 25% dell’azienda e noi avevamo bisogno delle sue linee di produzioni negli Stati Uniti, ma non è andata così” afferma deciso “Purtroppo non abbiamo prove documentate di queste conversazioni con il colosso di Detroit” dichiara rivelandosi preoccupato per i possibili danni all’immagine di Brightwell Holding. Sono ormai passati quasi due mesi da quando Brightwell Holding si è ritirata dalla vicenda Saab e dal suo possibile acquisto, ma gran parte dei problemi sembravano proprio provenire da oltre oceano “Il nostro business plan avrebbe richiesto un rapporto diretto con General Motors, e ci siamo subito resi conto che ciò non avrebbe funzionato, così abbiamo scelto di ritirarci” afferma il manager turco che ripercorrendo le tappe cronologiche dell’affare conferma “Dopo i primi negoziati ai quali General Motors sembrava più che collaborativa ci siamo ritrovati davanti ad alcuni secchi No ripetuti poi alla stampa dal loro portavoce Mr. James Cain“.

Leggi il resto »

Pagina 50 di 347...10203040...46474849505152535455...708090100110...»|